La sostituzione protesi seno è l’intervento finalizzato a sostituire l’impianto mammario ed è del tutto simile a quello di mastoplastica additiva. Vediamo come si svolge e in quali condizioni si rende necessario fare un intervento di sostituzione protesi seno.

consulto gratuito

Le 10 cose che devi sapere sulla sostituzione protesi seno

1) cosa è la sostituzione protesi seno

2) durata protesi

3) perchè cambiare le protesi seno

4) sintomi della rottura protesi

5) come si tolgono le protesi al seno

6) Sostituzione protesi seno post operatorio

7) Rimozione protesi seno senza sostituzione

8) Quanto costa sostituire le protesi al seno

9) prezzi

10) perchè scegliere un chirurgo LaCLINIC

E’ vero che si devono sostituire le protesi seno dopo dieci anni dal loro impianto? La risposta, per chi si è sottoposto ad una mastoplastica additiva in tempi recenti e quindi utilizzando protesi in gel di silicone di ultima generazione, è probabilmente NO.

Oggi i nuovi impianti utilizzati possono anche durare tutta la vita e si deve pensare ad una sostituzione solo in alcuni casi, l’importante è sottoporsi a regolari controlli dal medico per verificare la tenuta e lo stato delle protesi nel corso del tempo.

Le cause che possono portare ad un intervento di sostituzione protesi seno possono essere:

  • rottura delle protesi;
  • possibilità di avere a disposizione protesi di nuova generazione, più morbide ed ergonomiche, e quindi raggiungere un risultato naturale, per forma e consistenza;
  • problemi alle protesi, ad esempio, a causa di un intervento precedente eseguito male;
  • cambiamenti del corpo: negli anni il corpo si trasforma e questo può spingere a voler sostituire le protesi seno per restituire alla figura l’armonia e la bellezza desiderata con protesi di ultima generazioni che siano proporzionate al corpo.

Solo un chirurgo plastico specializzato, dopo un consulto dal vivo, può dirti se hai bisogno di sostituire le protesi al seno. Per questo ti offriamo un consulto gratuito con i nostri chirurghi plastici specialisti LaCLINIC® che rappresentano una garanzia per esperienza, procedure, materiali utilizzati.

Ma quanto è frequente la rottura delle protesi e quali sono i sintomi?

Quando si impianta una protesi questa viene ricoperta di tessuto che serve a creare una vera e propria capsula di sicurezza attorno all’impianto. Questa capsula fa sì che, anche laddove la protesi dovesse rompersi, il silicone contenuto non possa infiltrarsi nei tessuti circostanti e ai linfonodi ma resti confinato nella protesi stessa.

In molti casi non si avverte nessun sintomo della rottura della protesi, in altri casi possono presentarsi sintomi come:

  • dolore localizzato nella zona seno e ascellare;
  • arrossamento;
  • indolenzimento;
  • gonfiore;
  • asimmetria tra le due mammelle.

L’intervento di sostituzione protesi mammarie può essere effettuato in anestesia locale. Nella maggior parte dei casi in anestesia generale con una notte di degenza.

O in generale, in base alle condizioni della paziente e del tipo di intervento da fare. Dura in genere un’ora ed è del tutto simile, per incisioni e tecniche alla mastoplastica additiva.

Sostituzione protesi seno post operatorio

Anche il post operatorio è simile a quello dell’intervento di mastoplastica additiva: nel post operatorio verranno prescritti

dei farmaci antibiotici ed antinfiammatori per qualche giorno, il rientro alle normali attività lavorative e quotidiane è previsto nell’arco di 7-10 giorni.

E’ importante seguire qualche precauzione, come non sollevare pesi eccessivi e rimandare di qualche settimana la ripresa dell’attività sportiva intensa.

 Può capitare che si desideri rimuovere le protesi senza impiantarne di nuove. E’ bene sapere che il risultato estetico potrà essere sgradevole, quindi in genere viene sempre consigliato l’inserimento di nuove protesi in sostituzione.

Tuttavia in alcuni casi può essere utile procedere con un intervento di rimodellamento o con una mastopessi dopo la rimozione delle protesi per ottenere un seno svuotato delle protesi ma comunque armonioso e gradevole dal punto di vista estetico.

Quanto costa sostituire le protesi al seno

Dopo un primo consulto gratuito con un chirurgo plastico LaCLINIC®, operativi nei centri in molte città d’Italia –  da Napoli, a Milano, a Roma – la tua Advisor ti costruisce il miglior prezzo all inclusive, che paghi come un abbonamento mensile. Si tratta di chirurgia estetica amica, non hai alcuna penale in caso di cancellazione. Scopri come si articolano i prezzi.

Cosa comprende il tuo intervento di Sostituzione Protesi Seno

  • consulto gratuito
  • scelta tra più chirurghi plastici esperti
  • analisi cliniche
  • migliori cliniche
  • protesi garantite a vita
  • intervento
  • reggiseno e fasce post operatorie
  • controlli post operatori

sostituzione protesi seno con un chirurgo LaCLINIC®

La priorità della sostituzione protesi seno con un chirurgo plastico LaCLINIC® è il risultato naturale, con un look progettato insieme a te, per durare nel tempo. Un risultato che accompagni le evoluzioni del tuo corpo almeno per i prossimi 10 anni.

Il chirurgo saprà consigliarti sul tipo di tecnica e ti aiuterà a prevedere il risultato del tuo nuovo seno con una metodologia all’avanguardia: solo i chirurghi LaCLINIC®, infatti, sono perfezionati in Italia sulla 24hr fast recovery del dr. W.P.Adams, Southwestern University of Texas.

Seguici anche su Instagram